home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie | _Riservata
User:    Pass:    (Registrati)
  
  »  Cane  »  Ma i cani non portano gli occhiali - Discussione n° 79923 - (p)Link

   Ma i cani non portano gli occhiali

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 14 )
AleVet | MEDICO VETERINARIO
Registrato dal: 25-03-2013 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 68 8    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 10:24   
 OFF-Line


....mi sento spesso rispondere quando dico mi piace occuparmi di oculistica Veterinaria!

In effetti siamo portati a pensare all'oculistica come a quella scienza che ci condurrà( o meno ) alla scelta forzata della montatura meno disastrosa per noi, o alla condanna delle lenti a contatto a vita.

In realtà le condizioni patologiche che possono interessare gli occhi sono numerose, e non sempre facilmente riconoscibili, soprattutto nelle prime fasi dove il disagio è percepito dal diretto interessato ma non evidente ad un osservatore esterno. I nostri amici animali possono soffrire di numerose condizioni, alcune legate alla razza ( congenite o ereditarie) o all'età, altre di origine traumatica, infettiva o purtroppo anche tumorale. Il disturbo spesso diventa evidente al proprietario solo in fase avanzata, quando inizia a provocare diminuzione della vista o dolore.

Quindi, se anche se i nostri animali non percepiscono come noi lievi alterazioni della vista, dovute per esempio all'età ( anche loro invecchiando diventano presbiti, ma non dovendo leggere non se ne curano....), per contro non sono in grado di comunicarci disagi anche importanti fino a quando questi non sono tali da provocare sintomi evidenti. La stessa perdita della vista se avviene lentamente può passare inosservata, fintanto che le abitudini restano stabili. Questo grazie alla grande capacità di compensazione attraverso gli altri sensi propria di tutti gli animali. Un cane ed un gatto possono diventare ciechi lentamente e continuare a muoversi con disinvoltura in un ambiente familiare.

Perdita lenta della vista e dolore si possono manifestare sostanzialmente con una diminuzione della attività motoria, dell'attitudine al gioco, e nel caso del dolore, con diminuzione dell'appetito.

Ben diversa è la perdita di vista improvvisa, che può provocare una vera e propria crisi di panico con vocalizzazioni ed episodi di aggressività.

Cosa può osservare il proprietario guardando gli occhi del proprio animale? Molte volte nulla, il problema se localizzato nel comparto posteriore può non dare alterazioni a prima vista evidenti.

Altre volte si possono notare variazioni di colore o forma di iride, congiuntiva, cornea, pupilla. Modificazioni nella dimensione e posizione degli occhi e delle palpebre, nella quantità di lacrime prodotte.

Osservare periodicamente gli occhi del nostro amico animale servirà soprattutto a riconoscerne la normalità per notare quanto prima delle alterazioni.

Se si possiede un cane di razza, conoscere le patologie ereditarie tipiche di quella razza può essere di grande aiuto sia nell'osservazione delle anomalie possibili, sia nella programmazione temporale di specifiche visite specialistiche. Non tutte le malattie ereditarie infatti si manifestano nei cuccioli e nei cani giovani. Alcune patologie, se pure di origine ereditarie possono presentarsi in età adulta o avanzata.

Hai un Golden Retriever? la probabilità che sviluppi una cataratta è molto più alta che in altre razze. Un volpino? Potrebbe andare incontro ad una lussazione spontanea della lente. E così via...

Prossimamente pubblicherò su questo forum dei brevi articoli relativi alle più comuni patologie degli occhi e sono a disposizione per rispondere ad eventuali domande.




2 
 Profilo  Citazione  
Anna49 | CV STAFF
Registrato dal: 14-05-2012 Da: Ivrea | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 7901 1048    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 10:36   
 OFF-Line
benvenuto/a doc!

messaggio molto interessante, siamo in attesa dei prossimi!




0 
 Profilo  Citazione  
lillina | CV STAFF
Registrato dal: 15-04-2006 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 50309 1115    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 10:46   
 OFF-Line



0 
 Profilo  Citazione  
Mari87
Registrato dal: 08-03-2013 | Messaggi : 6 1    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 10:48   
 OFF-Line
Che bello grazie del topic interessantissimo
così magari riesco ad avere delle dritte vista la cecità del mio piccoletto!



0 
 Profilo  Citazione  
GioTeo
Registrato dal: 31-01-2012 Da: Bologna | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 201 10    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 22:05   
 OFF-Line
Topic interessantissimo! ancora di piu' per me per il fatto che ho un siberian husky e quando ho ritirato il cucciolo in allevamento, nella documentazione che mi e' stata data c'erano 2 certificati relativi ai genitori: uno certificava l' esenzione di entrambe da displasie, un altro invece certificava l' esenzione dei genitori da oculopatie...evidentemente sui siberian c'e' qualcosqa da sapere...


0 
 Profilo  Citazione  
AleVet | MEDICO VETERINARIO
Registrato dal: 25-03-2013 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 68 8    Post Inserito 25-03-2013 alle ore 23:39   
 OFF-Line
Ciao Gio,
il Siberian Husky come molti altri cani di razza pura è certamente predisposto in misura maggiore verso le malattie di origine ereditaria. Questo vale per le patologie ortopediche come per quelle oculari
Il fatto che entrambi i genitori siano risultati esenti è già un ottima cosa, però devi tenere conto di 2 fattori.
Il primo è che l'esenzione viene fatta in base ad una visita oculistica clinica, che deve essere eseguita da un certficatore accreditato dall'Enci( attualmente in Italia ce ne sono 16 ). La visita non tiene conto dello stato "genetico". Questo significa che se entrambi i genitori sono portatori di una malattia genetica questa potrebbe manifestarsi solo nel figlio e non nei genitori.
Il secondo fattore è che la visita per alcune patologie ha validità di un solo anno. Infatti alcune malattie se pur ereditarie si manifestano in età avanzata, quando il cane si è già probabilmente riprodotto.
Per questo motivo ti consiglio di sottoporre anche il tuo cane ad una visita oculistica, sia per ottenere a tua volta una certificazione di esenzione, in caso tu volessi farlo riprodurre, sia per valutare l'effettivo stato dei suoi occhi.
Il S. H. è segnalato per diverse patologie, alcune riconoscibili già a 6 settimane di età, altre che si evidenziano più avanti ( tra i 2 ei 4 anni per la retina, anche di più per il glaucoma).
Dato che i Siberian Husky sono una razza predisposta a diverse malattie oculari riserverò il mio prossimo articolo ad una sintesi di quelle più importanti e delle loro manifestazioni.
Spero di esserti stata utile se hai altri dubbi più specifici chiedi pure.



0 
 Profilo  Citazione  
bongitos
Registrato dal: 24-04-2012 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 256 12    Post Inserito 26-03-2013 alle ore 10:21   
 OFF-Line
Molto interessante Anche io ho un cane di razza chow chow che sono predisposti a problemi oculistici in primis l'entropion e per questo cerco di documentarmi il più possibile per prevenire e riconoscere in tempo una problematica. A queste razze soggette a disturbi lei consiglia, anche in assenza di fastidi visibili, una visita di controllo da uno specialista? se si verso che età è giusto iniziare con i controlli?


0 
 Profilo  Citazione  
Annas | CV STAFF
Registrato dal: 20-02-2009 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 14337 883    Post Inserito 26-03-2013 alle ore 11:12   
 OFF-Line
Ciao e benvenuto/a Alevet... Zampetta rosa o celeste?

Aldilá di questa curiositá penso che topic come questo dovrebbero avere una posizione "fissa" in evidenza...

Nota di colore... Ricordo sempre quando ormai 30 anni fa portai il mio primo yorkie dall'oftalmologo e le facce strabiliate delle persone alle quali l'avevo detto!


0 
 Profilo  Citazione  
Teovet | MEDICO VETERINARIO
Registrato dal: 23-09-2011 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 811 110    Post Inserito 26-03-2013 alle ore 11:33   
 OFF-Line
Buongiorno collega...... intervengo per aggiungere che il siberian è una razza predisposta anche all'ectopia urterale, per cui quando si acquista un cane di questa razza sarebbe buona norma accertarsi che in genetica non siano capitati casi simili ai progenitori. Oltre non posso andare...ubi maior.


0 
 Profilo  Citazione  
AleVet | MEDICO VETERINARIO
Registrato dal: 25-03-2013 | Iscritto al CV Forum Club | Messaggi : 68 8    Post Inserito 29-03-2013 alle ore 00:46   
 OFF-Line


26-03-2013 alle ore 10:21, bongitos wrote:
Molto interessante Anche io ho un cane di razza chow chow che sono predisposti a problemi oculistici in primis l'entropion e per questo cerco di documentarmi il più possibile per prevenire e riconoscere in tempo una problematica. A queste razze soggette a disturbi lei consiglia, anche in assenza di fastidi visibili, una visita di controllo da uno specialista? se si verso che età è giusto iniziare con i controlli?



IL discorso sulle visite specialistiche è un po' diverso a seconda che si intenda far riprodurre il cane o che si voglia solo controllare lo stato di salute dell'occhio.In ogni caso una visita oculistica entro l'anno è sempre consigliata in quelle razze, tra cui il Chow, in cui sono segnalate diverse oculopatie su base ereditaria ( l'entropion e' solo una ).Cercherò nei prossimi giorni di affrontare l'argomento Chow Chow in maniera più completa.


0 
 Profilo  Citazione  
( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Chi siamo - Contatti - Area amministrazione - Regolamento
ClinicaVeterinaria.org utilizza cookies come previsto dai termini, condizioni di utilizzo


Generazione pagina: 3.401 Secondi